Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

Stampa

Diagnostica

Pubblicato in Centro Obesità

Esami e diagnosi

Se lo specialista, il dottore a cui si è rivolti per il nostro problema di peso, ritiene che ci sia una situazione di sovrappeso o di obesità, verificare lo stato di salute del paziente nel dettaglio effettuando una visita e facendo eseguire alcuni esami. Visita e primi esami generalmente includono:

 

Anamnesi. Lo specialista indaga su: storia del peso e diete precedenti; esercizio fisico e abitudini alimentari; ogni altra malattia e farmaci che sono stati assunti; livelli di stress e altre questioni in grado di influire sullo stato di salute. Lo specialista può anche ripercorrere la storia della salute della famiglia per vedere se si possano riscontrare predisposizioni all’obesità.

 

Verifica di altri problemi di salute. Lo specialista verifica la presenza di altri problemi di salute come l’ipertensione arteriosa o il diabete e indica altri esami.


Calcolo dell’indice di massa corporea. Lo specialista calcola l’indice di massa corporea (BMI) per determinare il livello di obesità. Il BMI aiuta a determinare il rischio complessivo di malattia e quale trattamento possa essere ritenuto appropriato.


Misura della circonferenza della vita. Il grasso accumulato attorno alla vita, chiamato grasso viscerale o addominale, può ulteriormente aumentare il rischio di malattie come il diabete e le malattie cardiache. Le donne con una circonferenza superiore agli 88 cm e gli uomini con un giro vita superiore ai 100 cm hanno una salute più a rischio di quanto non accada alle persone con circonferenza vita inferiore.


Esame fisico generale. Include la misura della statura, il controllo di alcune funzioni vitali – come la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la temperatura – l’auscultazione di cuore e polmoni e la palpazione dell’addome.


Esami del sangue. Vengono predisposti in base allo stato di salute e ai fattori di rischio: solitamente si controllano i valori a digiuno di colesterolo, trigliceridi, glicemia, emoglobina glicata, la funzione tiroidea e i livelli del cortisolo su siero e urine. Lo specialista può anche raccomandare, ad esempio a persone con problemi cardiaci noti, esami come elettrocardiogramma, ecocardiogramma o test da sforzo.

 

La raccolta di tutte queste informazioni aiuta lo specialista a determinare quali siano le reali condizioni di salute della persona obesa, a quali rischi sia esposta e quanto peso debba perdere: serve quindi ad identificare le diverse opzioni terapeutiche per poter tornare a star bene.

 

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.