Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Boro

Pubblicato in Minerali


Che cos'è il boro?

Il boro è un minerale presente in piccole quantità nell'organismo umano, e per questo chiamato anche "microelemento" o "microcostituente". Il suo simbolo chimico è B.


A che cosa serve il boro?

Il boro è essenziale per il nostro organismo, ma la sua funzione non è ancora stata identificata. Sembra che sia necessario all’organismo per trattenere minerali quali calcio e magnesio. In genere viene assunto per rinforzare le ossa, trattare l'artrosi e aumentare i livelli di testosterone. Alcuni suoi composti sono impiegati in medicina come antisettici.


In quali alimenti è presente il boro?

Diversi sono gli alimenti che contengono boro. Tra i vari tipi di frutta: mele, arance, uva rossa, pere, prugne, kiwi, uva sultanina e datteri, ribes, avocado e frutta secca. Tra gli ortaggi: pomodori, olive, cipolle, patate. Tra i legumi: piselli, fagioli borlotti, fagioli rossi, soia, lenticchie. Anche il vino e la birra contengono questo minerale.


Qual è il fabbisogno giornaliero di boro?

Attualmente non è stata calcolata una dose giornaliera raccomandata di boro. Viene solitamente considerata ben fornita di questo minerale un'alimentazione da 2.000 calorie al giorno in grado di apportare 3,25 mg di boro, mentre sono considerate carenti le diete che con 2.000 calorie al giorno ne apportano solo 0,25 mg.


Quali conseguenze determina la carenza di boro?

Le conseguenze dovute alla carenza di boro non sono ancora del tutto conosciute. Si ritiene però che una mancanza di questo minerale possa risultare coinvolta in disturbi come ipertiroidismo, sbilanciamento degli ormoni sessuali, osteoporosi, artriti e anomalie nel funzionamento del sistema nervoso.


Quali conseguenze determina l'eccesso di boro?

Dosi giornaliere superiori a 10 mg sono tossiche. L'eccesso di boro può determinare sintomi come nausea, vomito, debolezza, dermatiti e anomalie scheletriche.


È vero che il boro aiuta a migliorare le performance atletiche?

Sebbene in alcuni ambienti sportivi si sia diffusa l'abitudine di assumere boro, in realtà a oggi non c'è nessuna prova scientifica che questo minerale aiuti ad aumentare la massa muscolare.

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.