Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

Stampa

I vantaggi del perdere peso

Pubblicato in Centro Obesità

L’obesità rappresenta un fattore di rischio per diverse malattie ed è per questo associata ad una aumentata mortalità; rappresenta inoltre per molti un ostacolo alla propria realizzazione personale in termini professionali, sociali ed affettivi. In pratica l’obesità accorcia l’attesa di vita e ne peggiora la qualità.

 


La chirurgia bariatrica si rivela molto più efficace della terapia conservativa (dieta + attività fisica + percorso psicologico) nel portare a un calo ponderale importante e mantenuto nel tempo, ma accanto alla riduzione del peso è in grado di risolvere (o prevenire) molte delle conseguenze negative che l’obesità porta con sé.

 


La perdita di peso ottenuta con la chirurgia porta infatti alla scomparsa o alla riduzione delle diverse malattie collegate all’obesità e, di conseguenza, porta anche alla riduzione o alla soppressione delle terapie che queste malattie comportano.


In particolare, la chirurgia dell’obesità agisce in diverse direzioni:


1)    risoluzione o miglioramento delle alterazioni metaboliche (diabete mellito di tipo 2, iperinsulinismo, dislipidemia) con conseguente riduzione del rischio per malattia cardiovascolare (ipertensione arteriosa, infarto, ictus, embolia polmonare) e per alcuni tipi di tumore (colon);


2)    risoluzione o miglioramento di molte malattie che sono la conseguenza del sovraccarico per eccesso di tessuto adiposo (insufficienza cardiaca, insufficienza respiratoria, russamento ed apnee notturne, gravi artropatie di arti inferiori e colonna vertebrale, insufficienza venosa degli arti inferiori);


3)    risoluzione dell’infertilità femminile e del rischio di tumori femminili (soprattutto mammella e utero), dovuta all’azione ormonale dell’eccesso di tessuto adiposo;


4)    risoluzione o miglioramento della steatosi epatica (infarcimento grasso del fegato), che nelle sue forme più gravi può condurre a cirrosi epatica e a tumori del fegato;


5)    aumento dell’autostima e una migliorata accettazione della propria forma corporea con conseguenze positive sulla vita di relazione, affettiva e professionale.

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.