Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

News

Stampa

"Ho a cuore il mio cuore", gli appuntamenti di maggio 2017

il . Pubblicato in Cure e trattamenti


 

Proseguono anche nel mese di maggio 2017 gli incontri di educazione sanitaria dal titolo “Ho a cuore il mio cuore”, che l’Unità operativa di Riabilitazione di Humanitas Gavazzeni Bergamo propone, ogni due settimane, ai pazienti di cardiologia, cardiochirurgia, riabilitazione e a i loro parenti e familiari durante il loro percorso di cura e riabilitazione.

 

Gli incontri si svolgono nella palestra cardiologica di Humanitas Gavazzeni (blocco B, accanto al reparto di cardiologia - secondo piano), e la partecipazione è gratuita e libera.

 

 

 

Il programma di maggio 2017

Di seguito il programma degli appuntamenti del mese di maggio 2017:

  • martedì 2 maggio, ore 16: "Il cuore sano, il cuore malato e i modi per curarlo" - Bruno Passaretti, cardiologo
  • mercoledì 3 maggio, ore 16: "…per i familiari dei cardiopatici: cosa vorreste sapere sulla rianimazione cardiaca?" (A. Casari, cardiologo associazione Cuore Batticuore)
  • venerdì 5 maggio, ore 16: "Come smettere di fumare e perché" - Maria Orlando, cardiologa
  • lunedì 8 maggio, ore 16: "Alimentazione amica del cuore: quali alimenti e come cucinarli" - Sabrina Oggionni, dietista
  • martedì 9 maggio, ore 16: "La ripresa dell’attività fisica dopo la malattia e/o l’intervento" - Pietro Agostini, fisiatra
  • mercoledì 10 maggio, ore 16: "Ascoltiamo il nostro cuore: comprendere e gestire le emozioni legate alla malattia" - Agnese Rossi, psicologa.

 

I posti sono limitati, pertanto si prega di effettuare la prenotazione telefonica al n. 035 4204187 da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16.

 

 

Stampa

5 maggio 2017, giornata mondiale del lavaggio delle mani

il . Pubblicato in Cure e trattamenti

 

Come ogni anno, anche per questo 2017 l’Organizzazione mondiale della sanità il 5 maggio promuove la Giornata mondiale del lavaggio delle mani, per ricordare l’importanza della corretta igiene delle mani, nella prevenzione delle infezioni trasmissibili in ambiente ospedaliero e di cura.

 

In particolare, quest’anno l’OMS punta la sua attenzione sul tema: “Combatti la resistenza agli antibiotici: è nelle tue mani” per ricordare quanto la corretta igiene delle mani sia efficace per contrastare la sempre più diffusa resistenza agli antimicrobici.

 

Secondo l’Oms, il lavaggio attento delle mani negli ospedali, oltre a essere un indicatore della qualità dei sistemi sanitari, è uno scudo contro la diffusione delle infezioni ospedaliere.

 

Per secoli il lavaggio delle mani con acqua e sapone è stato considerato solo una misura di igiene personale. La connessione con la trasmissione delle malattie è stata stabilita solo negli ultimi 200 anni.

 

È importante sottolineare come tutte le persone che si occupano a vario titolo di un paziente, compresi familiari e visitatori, debbano porre l’attenzione e la cura necessarie per una corretta ed efficace igiene delle mani.

 

 

 

 

Stampa

Dal 28 al 30 aprile 2017 a Bergamo il 1° Festival della prevenzione e innovazione in oncologia

il . Pubblicato in Cure e trattamenti


La lotta ai tumori scende in piazza a Bergamo grazie alla collaborazione con Ats, ospedali pubblici e accreditati e associazioni del mondo della salute.

 

L’undicesima tappa del “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia” si svolge proprio nella città lombarda. Un motorhome, cioè un pullman, sarà allestito per tre giorni, dal 28 al 30 aprile 2017, in Piazzale degli Alpini (dalle 10 alle 19), dove gli oncologi dell’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) forniranno consigli e informazioni sulla prevenzione, sull’innovazione terapeutica e sui progressi nella ricerca in campo oncologico.

 

Non solo. Il 28 aprile, dalle 9 alle 11, è previsto un incontro con gli studenti del Liceo Secco Suardo (Via Angelo Maj 8) e alle 20.45 il convegno (aperto alle associazioni e alla popolazione) su “Prevenzione e stili di vita. Come proteggersi dal cancro” presso la Sala Lombardia di Ats (via Gallicciolli 4).

 

Il 29 aprile alle 8, inoltre, si terrà un incontro con gli studenti della Scuola media dell’Istituto Comprensivo Statale Angelo Mazzi (Via F.lli Calvi 3/A).

 

Il cancro non è più un male incurabile

L’obiettivo è trasmettere ai cittadini un messaggio fondamentale: il cancro non va più considerato un male incurabile e contro questa malattia si deve giocare d’anticipo.

 

«Lanciamo, sul modello dei festival della letteratura, il primo "Festival della prevenzione e innovazione in oncologia" per spiegare agli italiani il nuovo corso dell’oncologia – spiega il prof. Carmine Pinto, presidente nazionale AIOM – che spazia dai corretti stili di vita, agli screening, alle armi innovative come l’immuno-oncologia e le terapie a bersaglio molecolare, fino alla riabilitazione, al reinserimento nel mondo del lavoro e al ritorno alla vita. Grazie alla diagnosi precoce e alle nuove armi il 60% dei pazienti sconfigge la malattia, percentuale che raggiunge il 70% nelle neoplasie più frequenti».

 

La manifestazione itinerante tocca 16 città con eventi che dureranno tre giorni. Oltre ai nuovi trattamenti, anche la diagnosi precoce grazie agli screening svolge un ruolo fondamentale nel miglioramento delle percentuali di guarigione. Durante la tappa di Bergamo del “Festival” saranno distribuiti ai cittadini opuscoli sulle principali regole della prevenzione oncologica e sulle nuove armi in grado di sconfiggere la malattia o di migliorare la sopravvivenza in modo significativo. Interverranno anche testimonial sportivi, in particolare il 28 aprile alle 11.15 nel motorhome saranno presenti tutte le atlete della Foppapedretti Volley Bergamo e nel pomeriggio alle ore 16 sarà presente Gianpaolo Bellini, storico capitano dell’Atalanta. Durante le tre giornate del festival il motorhome ospiterà inoltre i punti di incontro delle Associazioni dei pazienti.

 

La presentazione del programma

Il programma dettagliato sarà presentato venerdì 28 aprile alle 14 presso la Sala Lombardia di Ats (via Gallicciolli 4) in occasione della conferenza stampa su “Prevenzione e attività oncologica nelle aziende sanitarie pubbliche e private accreditate di Bergamo e provincia” in cui interverranno Mara Azzi (direttore Generale Ats), Carlo Nicora (direttore generale Asst-Pg23), Elisabetta Fabbrini (direttore generale Asst-Bgovest), Francesco Locati (direttore generale Asst-Bgest), Giuseppe Fraizzoli (direttore generale Humanitas Gavazzeni), Francesco Galli (amministratore delegato Istituti Ospedalieri Bergamaschi) e Giordano Beretta (segretario nazionale AIOM).

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.