Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Chirurgia della colonna

Pubblicato in Unita' operative

Chirurgia della colonna  – Responsabile  Dr. Corrado Musso

 

Attività clinica

Attività dell'Unità Operativa di Chirurgia della Colonna 

L'unità di Chirurgia della Colonna di Humanitas Gavazzeni si propone di affrontare le problematiche cliniche legate al vasto capitolo della patologia della colonna vertebrale utilizzando i più avanzati approcci diagnostici e avvalendosi delle più moderne possibilità terapeutiche, che si sono recentemente arricchite di nuove metodiche chirurgiche e possibilità d'intervento.

 

La patologia della colonna vertebrale è un tema ampissimo della medicina e chirurgia, di grande importanza clinica e sociale. Basti pensare all’enorme diffusione nella popolazione delle patologie infiammatorie, degenerative, traumatiche, neoplastiche che coinvolgono la colonna vertebrale, e all’invalidità, anche solo temporanea, e al disagio sociale che ne derivano.

 

Le problematiche più frequentemente trattate dall’Unità di Chirurgia della Colonna sono le ernie discali, sia a livello lombare che, meno frequentemente, a livello cervicale, e dorsale con approcci anteriori trauma toracici.

 

Anche la patologia degenerativa, sempre più frequente in considerazione dell’allungamento della vita delle persone, costituisce un importante capitolo per la possibilità di interventi di liberazione dei nervi o del midollo spinale o di sostituzione dei dischi intervertebrali.

 

Un altro capitolo di interesse dell'Unità Operativa di Chirurgia della Colonna è il trattamento delle lesioni neoplastiche vertebrali, sia primitive che secondarie metastatiche, in stretta collaborazione con le Unità di Oncologia, Radioterapia e Medicina Nucleare. In questi casi possono essere proposti interventi che vanno dalla “semplice” stabilizzazione delle lesioni, all’asportazione completa di tutta la vertebra coinvolta nella lesione.

 

Non meno importante è il trattamento delle lesioni fratturative, sia per traumi acuti che per lesioni patologiche da osteoporosi, con interventi di osteosintesi e protesi vertebrali ma, anche, mediante approcci “mininvasivi” di rinforzo del corpo vertebrale.

 

Equipe

Equipe di Chirurgia della Colonna

Corrado Musso - Responsabile Unità Operativa Chirurgia della Colonna

 
Medici :
Mario Fusco
Matteo Giannini
Cesare Griffini
Francesco Natrella
Marco Scarpaccio

Giuseppe Junior Sciarrone

FAQ

 

CERVICALGIA

Domande rivolte al Dr. Mario Fusco

 

Cervicalgia :  È possibile che il dolore dal collo si estenda anche al braccio?


Sì se viene coinvolta nel processo infiammatorio anche la radice nervosa cervicale di quel livello.

 

Cervicalgia  : In caso di dolore al collo, è meglio il caldo o il freddo?


Meglio il caldo, che determina un rilassamento muscolare e un maggior apporto sanguigno nell’area riscaldata.

 

Cervicalgia : In caso di forte dolore è meglio restare a riposo?


Sì, in fase acuta meglio restare a riposo ma non per questo bisogna necessariamente stare a letto. Anzi, il riposo a letto va limitato e, se proprio necessario, occorre associare farmaci atti a prevenire una trombosi venosa profonda. Conviene, se possibile, alternare il letto alla poltrona a brevi passeggiate.

 


Gli antidolorifici servono a ridurre la cervicalgia?


Sì ma non bisogna esagerare. Soprattutto, bisogna evitare la malevole pratica dell’automedicazione. Meglio rivolgersi al medico di base per un utilizzo “razionale” della terapia antiinfiammatoria e analgesica.

 

Cervicalgia : Esistono dei fattori che possono peggiorare un dolore al collo?  


Sì, tra i più importanti c’è il sovraccarico funzionale, carichi in eccesso, un’alterata qualità dei movimenti e anche il freddo.

 

Esiste un’età in cui è più facile che si scateni una cervicalgia?


E’ più frequente tra i 40 e i 60 anni; tuttavia stiamo assistendo ad un calo dell’età d’esordio della cervicalgia e a un incremento nel sesso femminile.

 

LOMBALGIA

Domande rivolte al Dr. Mario Fusco

 

Lombalgia : Ho sempre male alla schiena senza avere niente di particolare. Cosa devo fare per stare un po’ meglio?


Molto spesso un dolore lombare è indizio di un problema che non sempre è ecclatante sul piano diagnostico così come, ad esempio, ogni volta che fa male un ginocchio o una caviglia non è detto che ci sia una frattura o una lesione evidenziabile con una radiografia.
Spesso carichi in eccesso, l’alterata qualità dei movimenti (movimenti condotti non assecondando i piani funzionali articolari del rachide lombo-sacrale), lo scarso tono muscolare o, addirittura, un marcato ipertono possono determinare l’attivazione di quei meccanismi d’allarme che conducono alla percezione del dolore.

 

Lombalgia : Ho un forte dolore alla schiena. Meglio il caldo o il freddo?


Come per la regione cervicale è meglio il caldo, che determina un rilassamento muscolare e un maggior apporto sanguigno nell’area riscaldata.

 

Lombalgia : I tacchi alti fanno male alla schiena?


Se portati abitualmente aumentano la lordosi lombare offrendo una più apprezzata silhouette ma un maggior sovraccarico funzionale della colonna lombare. Meglio limitare i tacchi alti (> 3,5-4 cm) alle occasioni particolari e preferire piuttosto scarpe più comode, soprattutto se bisogna camminare molto o stare a lungo in piedi.

 

Sono sovrappeso e ho una lombosciatalgia. Mi hanno detto che se perdo peso la mia schiena starà meglio. Perché?


Una riduzione dei carichi sulla colonna lombo-sacrale consente una migliore articolarità del rachide con minor grado di “usura” delle strutture disco-legamentose e osteo-articolari e, quindi, riduce l’effetto di infiammazione di queste strutture ed anche del dolore.

Clinche Gavazzeni spa- Via Mauro Gavazzeni, 21 - 24125 Bergamo

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.