Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Urologia

Pubblicato in Unita' operative


Urologia - Responsabile  Dr. Emanuele Micheli

Attività clinica


Attività dell'Unità Operativa di Urologia

L’attività dell’Unità Operativa di Urologia comprende tutte le maggiori aree d’interesse urologico: oncologia renale, vescicale, prostatica e testicolare; ipertrofia prostatica benigna; calcolosi urinaria; andrologia e chirurgia ricostruttiva per patologia benigna.

 

Considerate le varie patologie, l’intervento chirurgico più frequente è la prostatectomia radicale (asportazione della prostata) per tumore utilizzando, quando possibile, metodiche di risparmio dei nervi erigendi (“Nerve Sparing”) per migliorare la continenza e la potenza sessuale dopo l’intervento. L’intervento è eseguito sia “a cielo aperto”, con apertura della cavità addominale, sia con tecnica mini-invasiva video laparoscopia.

 

Per quanto riguarda i tumori renali, anche in questi casi le procedure possono essere o tradizionale o laparoscopica, sia per i casi in cui è indicata la nefrectomia radicale, sia per i casi in cui è indicato un trattamento conservativo.

 

L’esperienza chirurgica maturata dall’equipe dell’Unità Operativa di Urologia di Humanitas Gavazzeni nella “nephron sparing surgery” – la chirurgia laparoscopica – è di altissimo livello (oltre 400 casi documentati) e pertanto l’opzione conservativa viene sempre presa in considerazione, quando possibile. In collaborazione con la cardiochirurgia vengono trattate anche masse renali con trombosi venosa cavo-atriale in circolazione extracorporea.

 

Il trattamento dei tumori vescicali è quello standard, che prevede in prima istanza la procedura endoscopica e, sulla base dell’istologia, l’eventuale chemio-immuno-terapia locale.

 

Nei casi in cui si renda necessario procedere all’asportazione completa della vescica (cistectomia radicale) le opzioni offerte al paziente sul tipo di derivazione sono di vario tipo tra cui anche il confezionamento di una neovescica orto topica continente. Il trattamento e il follow-up dei pazienti affetti da patologia neoplastica è programmato in stretta collaborazione con i colleghi oncologi e radioterapisti con i quali si concordano trattamenti e controlli.

 

Viene trattata con ottimi risultati anche la patologia dell’uretra.

 

L’Unità operativa di urologia utilizza anche la tecnica del laser ad Holmio per la cura dell’ipertrofia prostatica benigna e della calcolosi reno-ureterale

 

Equipe

 

Equipe dell'Unità Operativa di Urologia

Emanuele Micheli - Responsabile Urologia
Antonino Lembo - Senior Consultant

 

Medici :

Vincenzo Maria Altieri
Roberto Castellucci
Paolo Fornara
Rocca Carmela Lisanti
Nicola Pesenti
Alberto Carlo Vismara

Clinche Gavazzeni spa- Via Mauro Gavazzeni, 21 - 24125 Bergamo

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.