Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Artrosi dell'anca

Pubblicato in Articolazioni

sintesi

Artrosi dell'anca in sintesi

L’artrosi dell’anca è un processo degenerativo che colpisce l’articolazione, vale a dire il movimento che risulta dallo scorrimento reciproco delle superfici della testa del femore e del cotile compromesso dall’usura della cartilagine. Ne nasce un’infiammazione continua che determina non solo dolore ma anche una progressiva ulteriore distruzione dei tessuti sino alla completa incapacità a fare il movimento.

 

Le cause dell'artrosi dell'anca sono molteplici: può esserci una malformazione dell’articolazione stessa presente già alla nascita (displasia congenita dell’anca), oppure esistono processi patologici malformativi che si manifestano in età pediatrica o adolescenziale (malattia di Peerthes, epifisiolisi): l’anca malformata si usura più rapidamente di quella normale per cui, in età più precoce, può sviluppare un’artrosi.

 

Un’altra causa è rappresentata da un trauma che attraverso una frattura o una lussazione ha danneggiato in modo irreversibile l’articolazione. Di solito l’artrosi post-traumatica è conseguente a gravi incidenti stradali.

 

L’artrosi dell’anca è anche espressione di un’usura da invecchiamento dell’articolazione: se il paziente pesa troppo, svolge una attività lavorativa con tanto carico, o se svolge un’intensa attività sportiva avrà maggiori probabilità di avere un’artrosi precoce dell’anca.

trattamenti


Trattamenti artrosi dell’anca 

Trattamento medico

Nelle fasi iniziali, i farmaci anti-infiammatori, magari associati a condroprotettori, possono in alcuni casi dare sollievo dal dolore ma non agiscono sulla progressione del danno articolare.

Trattamento chirurgico

Quando le terapie conservative non hanno dato alcun effetto e il dolore e la limitazione del movimento dell'anca influiscono sulle attività quotidiane, l’unica possibilità è fare un intervento di sostituzione dell’anca con una protesi. Si tratta di un intervento ormai ben codificato e studiato, e i materiali e gli accoppiamenti utilizzati sono sicuri.

 

È un intervento di successo, in grado di migliorare notevolmente la qualità di vita del paziente affetto da artrosi dell’anca. Con il progredire delle tecniche chirurgiche e l’evoluzione dei materiali e del design delle protesi, è sempre meno vincolante l’età del paziente.

Trattamento riabilitativo post chirurgico

Dopo l’intervento chirurgico, in assenza di complicazioni, la degenza in Ortopedia è mediamente di 5/7 giorni. In seguito il paziente verrà trasferito in una struttura riabilitativa per un periodo di circa 15 giorni, dove apprenderà come muoversi, camminare e svolgere le quotidiane attività con la propria nuova articolazione protesizzata. Nel caso di pazienti giovani e attivi, è anche possibile organizzare una riabilitazione ambulatoriale che permette una dimissione precoce.

MEDICI

Aree mediche di riferimento

Per maggiori informazioni sull'artrosi dell'anca, vedi l'Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia e l'Unità Operativa di Chirurgia dell'Anca e del Ginocchio di Humanitas Gavazzeni di Bergamo.

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.