Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Aftosi orale

Pubblicato in Sintomi e disturbi


Che cos’è l’aftosi orale?

Si ha aftosi orale quando all’interno della bocca, in particolare sulla mucosa delle guance, delle labbra, della lingua e della regione sottolinguale si formano afte, cioè piccole lesioni tondeggianti e fastidiose.

Quali sono le cause dell’aftosi orale?

Le afte possono avere varie cause. Possono essere provocate da morsi provocati da sé e non voluti, dall’uso troppo energico dello spazzolino per i denti o dal consumo di cibi speziati, acidi o ai quali si è particolarmente sensibili.

 

Altre cause possono essere variazioni ormonali legate allo stress o al ciclo ormonale o la risposta allergica alla presenza nel cavo orale di alcuni batteri, in particolare dell’Helicobacter pylori.

 

L’aftosi orale può anche essere provocato da alcune patologie, tra le quali ci sono: celiachia, lupus erimatoso sistemico, morbo di Crohn e sindrome di Behçet.

Quali sono i rimedi contro l’aftosi orale?

Contro l’aftosi orale possono essere adottati rimedi alimentari, consistenti nell'attenzione ai cibi consumati e nell'assunzione di integratori di vitamine, minerali e probiotici attraverso cui favorire un efficace funzionamento del sistema immunitario.

 

Nel caso in cui le afte siano particolarmente numerose, possono essere utilizzati colluttori o paste – da applicarsi direttamente sulle afte – con antibiotici, corticosteroidi e disinfettanti.

 

Un ulteriore rimedio è quello della cauterizzazione, che consiste nell’eliminazione dell’afta attraverso l’utilizzo di strumenti o sostanze specifiche.

 

Se le afte persistono e si mostrano particolarmente fastidiose potranno essere predisposte terapie farmacologiche orali in grado di incidere direttamente sul sistema immunitario.

Aftosi orale, quando rivolgersi al proprio medico?

L’aftosi orale tende a guarire nell’arco di una-due settimane, ma tende a ripresentarsi. Per questo è sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico curante, che avrà il compito di individuarne la causa così da potere intervenire su questa.

Unità Operativa di riferimento

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l'area medica di riferimento per l'aftosi orale è l'Unità Operativa di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva.

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.